Vai al contenuto
Ultimo aggiornamento: 2022-06-29

Configurazione della supervisione del dispositivo

È possibile configurare Mac autorizzati a supervisionare i propri iPhone e iPad Apple Business Manager. Questi Mac possono essere associati a un dispositivo anche se l'associazione USB viene bloccata come impostazione generale.

Per configurare un Mac per la supervisione dei dispositivi, caricarne il certificato di identità di supervisione dal profilo Apple Business Manager in Sophos Mobile.

Procedere come segue:

  1. Sul Mac, creare una nuova organizzazione in Apple Configurator, oppure utilizzarne una già esistente.
  2. Aprire l'app Accesso Portachiavi.
  3. Sotto Certificati, esportare il certificato dell’organizzazione.

    Sarà disponibile un certificato per ciascuna organizzazione configurata in Apple Configurator.

    Assicurarsi di esportare il certificato in formato CER, ovvero con un'estensione file .cer.

  4. Dal profilo Apple Business Manager in Sophos Mobile, selezionare la scheda Associazione USB e configurare le seguenti impostazioni:

    1. Deselezionare la casella di spunta Consenti associazione USB con tutti gli host.
    2. Selezionare Carica certificato host per caricare il file di certificato.
  5. Opzionale: Per configurare un altro Mac per la supervisione dei dispositivi, procedere in uno dei seguenti modi:

    • Caricare un altro certificato nel profilo Apple Business Manager.
    • Condividere l’organizzazione tra i Mac, procedendo come segue:

      Esportare l’organizzazione da Apple Configurator sul primo Mac e importarla nel secondo Mac.

    • Condividere l’identità di supervisione tra i Mac, procedendo come segue:

      Sul primo Mac, esportare l'identità di supervisione da Apple Configurator in formato PKCS #12 con un'estensione nome file .p12. Sul secondo Mac, utilizzare Accesso Portachiavi per aprire il file .p12.

Per informazioni dettagliate sulla gestione delle organizzazioni e delle identità di supervisione, vedere il Manuale utente di Apple Configurator 2: Preferenze relative all’organizzazione in Apple Configurator 2.

Torna su